venerdì 10 dicembre 2010

Piadina romagnola e crescioni

 Piadina romagnola e crescione romagnolo: la domenica sera, dopo che tutti in famiglia abbiamo gozzovigliato abbondantemente con cibarie varie, ho dato la buonissima abitudine a mio marito di occuparsi lui della cena; qualcosa di sfizioso, che stuzzichi l'appetito...ho soprannominato questo rituale Happy Meal...Questa volta abbiamo preparato la piadina...io l'impasto lui il resto...d'altronde è lui,no, il romagnolo in famiglia!!!

Ingredienti per l'impasto:
  • 500 gr di farina 00;
  • 90 gr di strutto -o 4 cucchiai d'olio-  ;
  • 230 ml di latte;
  • sale q.b.;
  • un cucchiaino di bicarbonato o se non ne avete un cucchiaino di lievito istantaneo
Ingredienti con lievito madre liquido:

100 gr di licoli;
450 gr di farina 00;
90 gr di strutto o 4 cucchiai d'olio evo;
180 ml di latte;
sale q.b.

Non è necessario far lievitare l'impasto, basta farlo riposare 30-40 minuti.

Preparazione della piadina e del crescione romagnolo


Mescolate il bicarbonato con la farina; unite il latte ed il sale. Per ultimo lo strutto, amalgamate finché non otterrete una bella palla elastica.

Stendete con il mattarello (ora tocca a mio marito). Ora, la piadina sarebbe da cuocere con l' apposita teglia per piadina, (che non abbiamo) per cui ne abbiamo usata una nostra, antiaderente ma  piuttosto pesante.

Quando la teglia è calda, stendere la piadina, bucherellando le bolle d'aria che si formano in superficie.

Noi abbiamo fatto i "crescioni", cioè abbiamo farcito la piada a nostro piacimento
( polpa di pomodoro, mozzarella,funghi; spinaci e ricotta; salsiccia e cipolla...e chi più ne ha più ne metta) e l'abbiamo chiusa a calzone. 
Dopodiché si cuoce come la piadina ma a fuoco più basso e per più tempo ( 10-15 minuti) perché il bordo è più spesso e deve cuocere anche il ripieno.
Oppure, se ne fate tanti e volete fare più in fretta,
potete metterli in forno a 200° per circa 15 minuti o comunque finché sono belli coloriti.

La cottura in forno però è consigliabile solo nel caso in cui si utilizzi il lievito madre; 
il tradizionale impasto della piadina con bicarbonato si seccherebbe troppo in forno e resterebbe un po' duro.








Vedi anche:

8 commenti:

  1. che delizia cuginetta! ma pensi che si possa usare l'olio evo anzichè lo strutto? lo so che non sarebbe più l'originale però...sarebbe più leggera, che dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cuginetta carissima, si certo per 500 gr di farina usa 4 cucchiai d'olio. Poi magari lo aggiungo direttamente nelle varianti un bacione ... e fammi sapere se è piaciuta al piccolo Marco...ormai può iniziare a sgranocchiare, no?

      Elimina
  2. Belli belli belli! Bella la ricetta, ma ancor di pià il risultato!
    Bravi!

    RispondiElimina
  3. Ciao Serena...con queste dosi quante piadine ti son venute?
    Grazie! Rosanna

    RispondiElimina
  4. ciao Serena, una domanda: il riposo dell'impasto va fatto a temperatura ambiente (20 gradi ) opiù caldo? grazie!
    Chiara

    RispondiElimina

CONDIVIDI SU