martedì 7 dicembre 2010

Spezzatino trentino





Spezzatino alla trentina : con questo piatto vi leccherete i baffi!!!Semplice, diverso dalla spezzatino tradizionale con le patate, ma il suo sughino è imbattibile...bello denso e gustoso è ottimissimo con la polenta...una prelibatezza!!!


Ingredienti per 3/4 persone:
  • 800 gr di carne per spezzatino (prendetela mista, troppo magra non è da spezzatino!) manzo e maiale  ( da tenere separati) (la ricetta originale prevede anche il vitello ma, in questi tempi di crisi, possiamo anche rinunciarci. Inoltre non mi sono mai spiegata come far coincidere i tempi di cottura del vitello (piuttosto brevi) con quelli del manzo);
  • una cipolla;
  • metà di un tubetto di triplo concentrato;
  • brodo;
  • vino bianco.
Preparazione dello spezzatino alla trentina con sughetto denso e cremoso

Una premessa: lo spezzatino era originariamente il modo "povero" di rendere gustose carni poco pregiate. Per questo non è un problema se acquistate la carne al super: seguite i miei consiglii e con "pochi euri" mangerete da re!Le carni dure si ammorbidiranno con una cottura lenta e lunga...senza diventare stoppose!
Infarinate i pezzi di carne (prima il manzo e poi il maiale) e sigillateli  (tenendoli separati) in una noce di burro ed un pò d'olio.


Quest'operazione fondamentale non datela mai per scontata.
Sigillare la carne è importante perchè così, durante la lunga cottura che serve ad ammorbidirla, non rilascerà i famosi "succhi", senza i quali diverrebbe stopposa e ciungosa. Quando viene scottata ad inizio cottura si forma una crosticina che impedisce, appunto, la fuoriuscita di tali succhi. Raccomando inoltre di utilizzare cucchiai e non forchette (pungerebbero e favorirebbero la fuoriuscita dei succhi). Tanto per la cronaca, anche la sottoscritta non più tardi di un paio di settimane fa, dopo una marotona in cucina, ha commesso quest'errore. Per la fretta, la briga, chiamtela come volete, dopo un antipasto ed un primo molto impegnativi, ho dato lo spezzatino per scontato. Mentre lo facevo pensavo: stavolta non viene come al solito. Ed era una prima cena ! Infatti... ho usato una pentola troppo piccola... ma non l'ho cambiata...così ho sigillato bene il primo strato di carne (il manzo) e meno bene lo strato sopra (il maiale). Mentre lo mangiavo pensavo: perchè il manzo è buonissimo ed il maiale invece tanto stopposo? Poi ho capito... mai dare nulla per scontato, anche se è la centesima volta che fate un piatto...non cedete mai alla routine,ogni volta deve essere come la prima!
Sfumate con il vino bianco.
Togliete la carne dalla casseruola e tenete da parte. Soffriggete la cipolla, aiutandovi con un pò di brodo caldo.
Unite la carne (prima il manzo, unite il maiale dopo una cinquantina di minuti), il brodo ed il concentrato di pomodoro.


Cuocete con lo spargifiamma a fiamma bassissima, semicoperto, per due ore abbondanti.
Servite con polenta, purè o una bella pagnottona!!




Ricette correlate:
Primi da abbinare:

Nessun commento:

Posta un commento

CONDIVIDI SU