giovedì 23 dicembre 2010

Zite zucchine e gamberetti

Gli ziti sono un tipo di pasta di grano duro, di forma allungata, tubulare e cava e con superficie liscia come i bucatini ma di diametro maggiore. Anche se confezionati come pasta lunga, la tradizione culinaria dell'Italia meridionale li vuole spezzati.La parola "ziti" in Puglia si riferisce alla parola "sposi" e storicamente fu dato questo nome a questi maccheroni, perché in passato si mangiavano solo in occasione di un matrimonio. La Garofalo li confeziona già spezzati: sembrano tortiglioni lisci.
Questa ricetta la faccio ai miei bambini anche durante la settimana come "piatto veloce" perchè utilizzo i gamberetti surgelati. Naturalmente, se si usano quelli freschi, questo piatto veloce si trasforma in piatto prelibato da Vigilia di Natale.  Più impegnativo economicamente, più lunga la preparazione, ma ne vale davvero la pena! I gamberi freschi vanno sgusciati da crudi  togliendo prima la coda ed il filino scuro (che è amaro), poi si taglia il dorso con una forbice e si toglie il guscio. Se avete avuto la fortuna di trovarli  con la testa toglietela ed unitela allo scalogno, schiacciandola con la forchetta. Ma veniamo agli ingredienti per quattro persone:
  • 250 di gamberetti surgelati (o una quindicina di freschi);
  • due zucchine;
  • olio evo;
  • scalogno;
  • aglio (a piacere);
  • prezzemolo;
Mettete a bollire l'acqua per la pasta. Tritate lo scalogno e soffriggetelo nell'olio. Se utilizzate i gamberi freschi unite le teste e schiacciatele con la forchetta. Aggiungete un goccino d'acqua calda dalla pentola della pasta per stufare bene lo scalogno. Nel frattempo con una grattuggia tagliate a julienne solo la parte esterna della zucchina.  Vi potrà sembrare strano ma la buccia è la parte più saporita,e se utilizzerete anche la polpa non  avrete lo   stesso risultato: la salsa sarà più insipida e le zucchine meno croccanti. La polpa la potete lessare e condire con olio e sale e mangiarvela in un altro momento.


Unite zucchine e gamberetti allo scalogno, salate e sfumate con il vino bianco.Scottate a fiamma alta per 4/5 min, non di più. Il sughino che vedete nella foto è l'acqua che  rilasciano i gamberetti surgelati.


Quando la pasta sarà cotta scolatela con un mestolo forato e mettetela direttamente in padella, amalgamate.




Ricette correlate: 

Nessun commento:

Posta un commento

CONDIVIDI SU