mercoledì 9 febbraio 2011

Tartare di tonno

 Tartare di tonno:
 se non avete mai assaggiato il pesce crudo non potete immaginare la bontà semplice e pura di questo piatto...incredibile ma...il tonno crudo non sa di pesce!!!
è molto tenero, delicato e saporito...fidatevi...provatelo!

Per due-tre persone vi serve:
  • due fette di tonno freschissimo;
  • 1/4 di cipolla rossa di Tropea o cipollotto;
  • un pomodoro -meglio cuore di bue molto maturo-
  • finocchietto;
  • sale e pepe bianco;
  • olio evo piccante o normale, come preferite.
C'è chi utilizza il limone o l'arancia; io preferisco ometterli. Vi consiglio invece il finocchietto: è stata una vera sorpresa per me!

Preparazione della tartare di tonno 

Appena acquistato il pesce mettetelo in freezer per un paio d'ore: serve per abbassare la carica batterica. Sapevate che i maestri del sushi congelano (completamente) il pesce prima di preparare le loro specialità crude? Solo che loro hanno a disposizione speciali freezer  a - 70°, grazie ai quali non viene intaccata la qualità del pesce in termini di sapore e consistenza.
Ricordate di sco
Nel frattempo tritate finemente la cipolla;  spellate il pomodoro crudo e tagliatelo a dadini.
Tagliate il tonno a piccoli cubetti togliendo le parti che al tatto risultano "nervate".
Amalgamate il tutto con abbondante olio e ciuffetti di finocchietto fresco (abbondate); salate e pepate.

Mettete la tartare in coppette di vetro trasparente evitando il classico cilindro fatto con il coppapasta tipico della tartare di manzo (nella tartare di tonno non c'è l'uovo ed è meno "compattata" rispetto a quella di carne: il rischio è che l'olio ed il sapore se ne vadano in giro per il piatto) e mettete in frigo (o freezer se avete fretta) per farla raffreddare bene; basta una mezz'oretta.


Vedi anche:





Nessun commento:

Posta un commento

CONDIVIDI SU