mercoledì 18 gennaio 2012

Strudel di mele o "strudel de pomi"

  Lo strudel di mele: tipico del mio Trentino-Alto  Adige, come ogni ricetta tradizionale differisce da zona a zona, per cui... ad ognuno il suo!!! Mi capita spesso di gustare strudel preparati con la pasta sfoglia, una vera delizia, però sono convinta che quando in origine si preparava il mitico rotolo con le mele non si disponesse di tutto quel burro che serve per la sfoglia... la gente era povera, e ci si arrangiava con quello che si aveva: latte, uova, zucchero, farina... certo un po' di burro io ce lo metto...però la pasta è come quella che fa la mia nonna, solo che lei lo cuoce "nel focolare" e non nel forno, il che gli conferisce un sapore caratteristico e... fantastico!!! Per il ripieno invece ho fatto qualche aggiunta per renderlo più goloso...non metto invece come fanno molti pane grattugiato o biscotti sbriciolati per asciugare il liquido delle mele, perché a me piace che la pasta s'impregni  e rimanga bella morbida all'interno, inoltre la mela renetta viene scelta proprio perché è più asciutta; ma ora veniamo agli ingredienti:

per la pasta
250 gr di farina -io ho usato metà 00 e metà Manitoba-;
2 cucchiai di zucchero;
50 gr di burro;
1 uovo;
latte q.b., comunque circa 60-70;
un po' di buccia di limone grattugiata- occhio al bianco che è amaro- o, in alternativa una bustina di vanillina;
un pizzico di sale;
una punta di lievito per dolci.

per il ripieno

700 ( a me non piace troppo pieno di mele, generalmente se ne mette 1 kg su questa quantità di pasta)  gr di mele renette o Canada - che dir si voglia-;
80 gr di uvetta sultanina;
40 gr di pinoli;
cannella in polvere;
3-4 cucchiai di marmellata di ciliegie;
un cucchiaio di zucchero.

Preparazione dello strudel di mele

Setacciate la farina e mescolatela alla punta di lievito. Preparate l'impasto mescolando l'uovo, il burro morbido, lo zucchero, la farina, il sale e la vanillina/buccia di limone aggiungendo poco alla volta il latte tiepido.
Otterrete un bell'impasto compatto da avvolgere nella pellicola trasparente o in un canovaccio e far riposare mezz'oretta.
Nel frattempo sbucciate le mele e tagliatele a  dadini; aggiungete lo zucchero, la marmellata, i pinoli, la cannella e l'uvetta ( risciacquatela ed asciugatela per bene ma non ammollatela in precedenza come si fa solitamente, ricordate che le mele rilasciano il loro succo, il che è sufficiente).
Infarinate il piano di lavoro, meglio con la semola, e stendete una - io ne ho fatte due - sfoglie sottilissime. Si dice sempre che devono essere sottilissime, però sinceramente io non esagererei (ecco perché metto un pochino di lievito) vogliamo mangiare solo mele cotte o gustarle in mezzo ad una bella pasta??!!!
Disponete il ripieno e chiudete i margini


Arrotolate, disponete su una teglia foderata di carta forno;
 se vi va spennellate la superficie con il tuorlo d'uovo o il latte. Infornate nel forno già calda a 170° per una quarantina di minuti.

Spolverate con zucchero a velo.






13 commenti:

  1. Fantastica e sono d'accordo con te. Io lo struel lo faccio con la cosiddetta "pasta matta" che è proprio come quella che tu proponi e che alla cottura è sottile e croccante e sposa alla meraviglia il ripieno di mele e uvetta...foto magnifiche e irresistibili. Ciao, Pat

    RispondiElimina
  2. Complimenti!!!! Meraviglioso strudel....e le foto rendono chiara l'idea della bontà!!!!
    Un bacio e buona serata!!!!

    RispondiElimina
  3. Che irresistibile golosita' quanto mi piace questo dolce e poi ste foto sono cosi' invitanti gridano "Mangiami mangiami"!!!!Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  4. Che buono ......una foto che parlaaaaaa...Ciao

    RispondiElimina
  5. Mi piace tirare con le mani la pasta dello strudel, è una bellissima sensazione.
    Sono daccordo con te: il liquido della mela non si assorbe, altrimenti che gusto c'è ad addentare la pasta?

    RispondiElimina
  6. Awesome recipe…truly Delicious..Bookmarked

    Aarthi
    http://yummytummy-aarthi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. un aspetto tutto da gustareeeeee

    RispondiElimina
  8. Che ripieno golosooo!!! Davvero buono questo strudel!

    RispondiElimina
  9. complimenti per la ricetta, ripieno squisito, pasta un misto tra morbido e croccante risultato ottimo.

    RispondiElimina
  10. Intramontabile classico...buonissimo! Sono d'accordo con te sulla questione pasta: credo che ci voglia una pasta diversa dalla sfoglia per questo tipo di ripieno. Tra l'altro ho sempre l'impressione che la sfoglia che resta all'interno dello strudel non cuocia bene e questo non mi piace. Il tuo strudel invece è proprio perfetto!

    RispondiElimina
  11. adoro lo strudel, è tra i miei dolci preferiti!
    la tua versione mi piace tantissimo ^__^
    bacioni

    RispondiElimina
  12. Molto, molto goloso, un abrbacciO SILVIA

    RispondiElimina

CONDIVIDI SU