sabato 1 dicembre 2012

Spezzatino bianco ai funghi porcini

Spezzatino bianco ai funghi: con l'arrivo dei primi freddi io adoro gustare carni tenere, ammorbidite da sughetti cremosi ed accompagnate da polenta, purè, patate o pane fatto in casa.
Via libera quindi a spezzatini, di cui vi ho postato tre ricette -e questa è la quarta-


Questa volta ho scelto di preparare uno spezzatino con i funghi porcini: ho deciso di farlo bianco, per esaltare il gusto dei funghi, e di farlo di maiale, per due ragioni.
La prima: se cuocete il manzo con i funghi a lungo senza l'attenuante rossa del pomodoro il risultato sarà " molto marrone", e, per quanto la mia filosofia sia "poca forma e molta sostanza" bisogna ammettere che anche l'occhio vuole la sua parte.
La seconda: e più veloce cuocere il maiale. Otterrete carne tenera nella metà del tempo che impieghereste per ottenere lo steso risultato con il manzo. Unico neo: ovviamente non è la stessa cosa. Nello spezzatino tradizionale, il maiale dà un leggero senso di "asciutto e leggermente stopposo" al palato; la sensazione viene equilibrata dai funghi porcini e dal meraviglioso sughetto che si viene a creare.

Ma veniamo agli ingredienti della ricetta (x4)

7-800 gr di spezzatino di maiale;
10-12 funghi porcini interi-piccoli-surgelati;
200 gr di misto funghi -secchi o surgelati-
3 scalogni;
brodo q.b.;
prezzemolo tritato;
farina;
sale e pepe q.b.
olio evo .

Preparazione dello spezzatino bianco ai funghi porcini

Infarinate leggermente il maiale tagliato a toccheti; sigillatelo in nell'olio ben caldo -io ho aggiunto una noce di margarina con omega 3 (rigorosamente senza grassi idrogenati a noi tossici). Sfumate con il vino bianco.

Togliete la carne dalla casseruola e tenete da parte.
 Soffriggete gli scalogni tritati con i porcini tagliati a fette intere 


ed il misto di funghi tagliato invece a cubetti.
Aggiungete la carne.  
Coprite -lasciate solo un piccolo spiraglio- e cuocete a fuoco basso, preferibilmente con lo spargifiamme.
Quando l'acqua rilasciata dai funghi si sarà asciugata aggiungete un po' di brodo. Non esagerate, altrimenti la carne anziché stufata risulterà lessata.
 A cottura ultimata -circa due ore, con queste quantità di carne e a patto che la cottura sia lenta- il sughetto deve essere bello denso, da raccogliere con una forchetta; la carne deve essere burrosa ma non stopposa. 
Servite caldo con una spolverata di prezzemolo tritato;
 qui lo vedete accompagnato da un caldo e fragrante panino all'olio



3 commenti:

  1. Non so se te l'ho già detto, ma i porcini sono i miei funghi preferiti, e così, in abbinamento con la carne, mi piacciono tantissimo !
    Ti abbraccio !

    RispondiElimina
  2. Sembra che questo maiale non abbia nulla da invidiare al manzo!!! E' un'ottima alternativa al mio solito spezzatino!! Lo proverò! Grazie per essere passata dal mio blog mi unisco con molto piacere ai tuoi lettori!! Ciao un bacio Marina

    RispondiElimina
  3. Anche io lo preferisco in bianco! Complimenti per il blog!

    RispondiElimina

CONDIVIDI SU