domenica 24 novembre 2013

Crostata di mele con crema pasticcera





  Se la crostata di mele classica  è deliziosa, la crostata di mele con la crema pasticcera è G-O-L-O-S-I-S-S-I-MA!!! 
Potete prepararla liscia o aggiungere uvetta e pinoli, o mandorle... quello che più vi piace!!!


Vi aspetto nel mio nuovo gruppo "Golosando"su facebook, 
per condividere i vostri successi in cucina ed interagire direttamente con me!!


Lo trovate  QUI , vi basterà cliccare "iscriviti al gruppo" in alto a destra


Ingredienti:
 per la frolla classica

250 gr di farina oo
un uovo
un tuorlo
mezza bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina o scorza grattugiata del limone
125 gr di burro
un pizzico di sale
100 gr di zucchero a velo

per il ripieno di mele

due mele Golden - le ho pesate una volta sbucciate e tagliate, circa 400 gr-
succo di limone;

per la crema pasticcera (ricetta di Sal De Riso) 


350 gr di latte FRESCO INTERO;
150 gr di panna fresca;
6 tuorli d'uovo;
150 gr di zucchero semolato;
20 gr di amido di mais o fecola di patate + 30 gr di farina oo
i semini di mezza bacca di vaniglia o un cucchiaino di estratto di vaniglia (evitate la vanillina che ha un retrogusto artificiale);
la buccia di un limone non trattato-io non l'ho messa, mi basta la vaniglia-.


per la copertura:
100 gr di marmellata d'albicocche;
zucchero di canna;

Preparazione della crostata di mele con crema pasticcera

 In un mixer frullate la farina setacciata con il burro freddo di frigorifero a cubetti ed un pizzico di sale. Otterrete un composto sabbioso e farinoso, mettetelo in una ciotola  ed aggiungete la vanillina o la scorza di limone grattugiata , lo zucchero e le uova precedentemente sbattute ed anch'esse fredde di frigo.
Avvolgete nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per mezz'oretta.

Dedicatevi ora al ripieno: sbucciate le mele e tagliatele  a fettine sottili sottili. Mettetele in una ciotola con il succo di limone per evitare che anneriscano.

Preparate ora la  crema pasticcera di Sal De Riso (vedi QUI):  in un pentolino riscaldate il latte con la panna ed i semini di vaniglia o la buccia di limone ed al primo bollore spegnete.
Miscelate i tuorli con lo zucchero e la vaniglia ; io li ho lavorati bene con la frusta finché sono diventati belli chiari (2-3 minuti).
Aggiungete l'amido di mais e la farina;  fate assorbire completamente mescolando con un cucchiaio di legno.
Appena  latte e panna  iniziano a fare le prime bollicine  toglieteli dal fuoco ed uniteli alla crema d'uovo . ATTENZIONE a non riscaldate troppo i liquidi.
Togliete la vaniglia o la buccia di limone- accendete la fiamma e  mettete  sul fuoco  (la temperatura non dovrebbe superare gli 82°);  mescolando sempre.
Non appena sentite che inizia ad addensarsi spegnete la fiamma e mescolate con energia, se necessario usate la frusta per evitare che si formino grumi.
 Fate raffreddare e coprite con la pellicola trasparente per evitare che si formi la patina in superficie.

Dedicatevi ora alla copertura della crostata: dorata e caramellata. Preparate una gelatina di mermellata d'albicocche: cioè semplicemente riscaldate in un pentolino (o anche nel microonde) la marmellata con un goccino d'acqua e poi, quando è calda, passatela con un colino a maglie fini.

Trascorsa la mezz'ora, stendete 2/3 dell'impasto con il mattarello ed adagiate la pasta in una teglia da crostata (24 cm di diametro) precedentemente imburrata ed infarinata. Rimettete la pasta restante che vi servirà per la griglia nel frigo.
Se non riuscite a stendere la frolla - succede quando il burro non è abbastanza freddo- cercate di rimediare aggiungendo un goccino di latte freddo e rimettendola ancora un po' in frigo. Se anche questo non dovesse funzionare non disperate: semplicemente stendetela direttamente nella teglia con le mani.



Disponete la crema pasticcera  (ormai raffreddata) sul fondo; se volete aggiungete anche l'uvetta (ammollata in precedenza nell'acqua e poi strizzata) o quello che preferite -io le ho messe solo su metà crostata perché a mia figlia non piacciono...
Adagiate le fettine sottili di mela partendo dal bordo.


 

Riprendete la frolla avanzata, stendetela e ricavate le classiche striscioline della crostata.

Infornate a 180° per mezz'oretta: cinque minuti prima di fine cottura togliete la crostata dal forno e spennellate la superficie con la gelatina di marmellata d'albicocca -dev'essere calda- che avevate tenuto da parte.Cospargete con lo zucchero di canna: questo renderà la superficie della vostra crostata dorata, croccante e caramellata.

 

5 commenti:

  1. Golosissima proprio!!!mmm....brava! ciao

    RispondiElimina
  2. Mio Dio ho la salivazione azzerata ^_^
    Me ne mangerei una fetta in questo istante!!!

    RispondiElimina
  3. ...e quanti consigli utili...grazie mille!!! tua affezionatissima Carmen

    RispondiElimina

CONDIVIDI SU