mercoledì 15 gennaio 2014

Pizza Margherita

 

La pizza Margherita è un classico, amatissima dai bimbi proprio per la sua semplicità, ideale per una cena tra amici perché può essere personalizzata a piacere con l'aggiunta di affettati o altro.
La Pizza Margherita non sbaglia mai.


Ingredienti per due pizze Margherita:


180 gr di farina di grano duro;
70 gr di semola ;
250 gr di Manitoba *;
30 gr di zucchero;
mezzo cubetto di lievito;
sale q.b.;
370 ml di acqua;
35-40 ml di olio evo.



Per il condimento:
400 gr di mozzarella, meglio se di bufala
sale 
olio extravergine d'oliva;
sale;
foglie di basilico;
2 scatole di polpa di pomodoro o
se preferite  il pomodoro fresco:
  2 kg di pomodoro fresco San Marzano maturo;
olio evo;
basilico;
sale q.b.;
 Per l'impasto ho seguito la mia ricetta dello Sfincione, che mi è piaciuta tanto.
Per quanto riguarda il pomodoro, ho usato la polpa perché d'inverno si fatica a trovare dei bei pomodori maturi e succosi, e soprattuto non acidi -inoltre per la pizza ne servono tanti-.
Ad ogni modo vi ho messo le foto fatte per lo Sfincione, perché il pomodoro cotto in questo modo rende molto sulla pizza (solo non mettete la cipolla come si vede nello foto dello sfincione).

Se si utilizza la polpa di pomodoro è importante metterla in un colino per farle perdere l'acqua -vedrete è molta- ed evitare che ci annacqui la pizza.

 Preparazione della Pizza Margherita 
 

Sciogliete il lievito con lo zucchero in un po' d'acqua tiepida   ed iniziate ad impastare :farine, acqua, olio,sale. Io ho usato il robot; l'impasto risulterà molto umido. Su una spianatoia o in una ciotola versate della semola e lavorate l'impasto-che sarà morbidissimo- per asciugarlo un pochino.

Coprite con la pellicola trasparente o un panno inumidito e fate lievitare dalle 3 alle 4 ore. L'impasto triplicherà di volume. 
Nel frattempo preparate la salsa di pomodoro fresco in questo modo: tagliate i pomodori  a fette in modo grossolano. In una padella antiaderente mettete un goccino d'olio - io ho messo anche un po' di basilico- e sale. Coprite e lasciate cuocere a fuoco medio.





 Dopo circa 15 minuti, o comunque finché i pomodori non si saranno ammorbiditi, togliete il coperchio e fate asciugare il sugo dall'acqua in eccesso: deve risultare bello tirato.


Quando il sugo sarà pronto passatelo nel passaverdure. E' 
preferibile il passaverdure al mixer, perché in questo modo si eliminano anche le bucce.Aggiustate di sale .


Spezzettate la mozzarella con le mani e mettetela a colare dal siero per una decina di minuti.
Se avete scelto di usare la polpa di pomodoro fate colare anche quella per una decina di minuti e ricordatevi di condirla con olio e sale.

Una volta terminata la prima lievitazione stendete l'impasto con le mani in una teglia oliata e leggermente pangrattata: vedrete come si stenderà bene senza difficoltà. 
 Cercate di creare "il cornicione " per fare la crosta, magari non così grande come il mio...

 
 
 Bucherellate la superficie con i rembi di una forchetta e  distribuite il pomodoro.
Fate lievitare e riposare la pizza per un'altra mezz'oretta.

 Irrorate con l'olio evo ed infornate a 220°per 15 minuti. 
Nel frattempo mettete qualche foglia di basilico in infusione con un po' d'olio.

Togliete la teglia dal forno, distribuite la mozzarella e l'olio con il basilico. Rimettete in forno per altri cinque minuti e servite caldissima.


Vedi anche:



 

2 commenti:

  1. ah si! la pizza non si discute soprattutto se preparata in casa. Mio marito e anche la piccola me la richiedono spesso!!! la adoriamo fatta in casa!!!

    RispondiElimina
  2. SLURP!!!!!!!
    DOPPIO SLURPPPPPP!!!!
    anzi....
    SLURPISSIMISSSIMOOO!!!!!

    Grazie per la ricetta!
    io l'ho provata in tanti modi...ma così mai...
    e devo dire che non ho ancora ben trovato la MIA ricetta giusta..ideale...
    anche se mi piace sempre!
    io sono GOLOSISSIMA di pizza!
    anche fredda il giorno dopo!
    ^__^

    RispondiElimina

CONDIVIDI SU