domenica 27 settembre 2015

Estratto di vaniglia fatto in casa

Della  vaniglia proprio non so fare a meno:
in tutto ciò che è dolce, io la metto. 

Nella crema pasticcera, nella frolla, nelle brioche...
solo che , a dire il vero, m'ero pure un po' scocciata , ogni volta aprire la bacca a metà, 
e poi i costi, piuttosto elevati... e la vanillina,un prodotto sintetico, che sinceramente non sa proprio di nulla...




Mi ero promessa e ripromessa di cimentarmi nel preparare l'estratto di vaniglia home made;
 tra le varie ricette sul web ho scelto di affidarmi alla fidabilissima Paoletta,
e complice un 'ottima offerta alla LIDL sia dei baccelli di vaniglia che dell'alcool a 95°, ho preso la palla al balzo!!

INGREDIENTI PER L'ESTRATTO DI VANIGLIA:

6 baccelli di vaniglia;
60 ml di alcool a 95°;
35 gr di acqua
35 gr di zucchero


1 pentolino
1 bottiglietta di vetro o barattolino a chiusura ermetica


Per prima cosa preparate uno sciroppo  con 35 gr di zucchero e 35 gr di acqua: fate bollire piano dai 2 a 5 minuti dal momento del bollore finché lo zucchero si sarà completamente sciolto, mescolate alla fine. Fate raffreddare, dopodiché aggiungete l'alcool e mescolate; trasferite nel barattolo o bottiglietta.
Aprite ora i baccelli di vaniglia con un coltellino ben affilato, tagliando per il lungo la bacca. Con un cucchiaino estraete i semini e metteteli in infusione insieme alle bacche svuotate, che taglierete in due tre pezzi.





Chiudete il vostro barattolo, agitatelo bene; nei prossimi tre mesi dovrete agitarlo tutti i giorni (o quasi) .
Conservatelo  in un luogo fresco e buio; gradualmente perderà l'odore di alcool, e profumerà sempre più di vaniglia.


Quanto ne uso? 
Ne basta un cucchiaino per circa 500 ml di crema, o dolce o lievitato con 300-500 gr di farina.


Se vi dovesse capitare, nell' arco dei tre mesi, di utilizzare altre bacche di vaniglia, potete aggiungere all'infusione il baccello usato.

Come si presenta dopo tre mesi:


Adoro vedere i semini nella crema o nella soffice mollica delle mie brioche, 
ne conferma la genuinità e la freschezza,
ma nel caso vi desse fastidio, potete filtrare di volta in volta  il cucchiaino di estratto prima di aggiungerlo nella crema.





Vi aspetto nel mio nuovo gruppo "Golosando"su facebook, 
per condividere i vostri successi in cucina ed interagire direttamente con me!!

Lo trovate  QUI , vi basterà cliccare "iscriviti al gruppo" in alto a destra

Nessun commento:

Posta un commento

CONDIVIDI SU